autobiz-usato.it pronto al decollo

Nell'ambito della sua distribuzione in Europa, autobiz è ora in grado di individuare acquirenti di auto qualificati per una rete di concessionari a livello nazionale in Italia. autobiz SAS ha lanciato autobiz-usato.it all'inizio di Febbraio. L'ufficio della società a Milano ha già fornito la piattaforma autobizMarket ai concessionari automobilistici nazionali da Giugno 2015.

"Gli automobilisti italiani ora possono ricevere una valutazione gratuita della loro auto e fissare un appuntamento per venderla ad uno dei nostri partner in Italia" afferma Emmanuel Labi, amministratore delegato di autobiz SAS.

 

Il lancio arriva mentre il mercato automobilistico italiano inizia una fase di ripresa dopo diversi anni successivi di cali. Le immatricolazioni di nuove autovetture sono aumentate di quasi il 16% nel 2015 a 1,36 milioni di unità. In crescita anche il mercato delle auto usate, dell'8% rispetto al 2014.

 

“Siamo fiduciosi nel successo del nostro programma di acquisto di auto in Italia. Il nostro ufficio di Milano sta facendo un ottimo lavoro e molti professionisti stanno scegliendo di diventare partner autobiz" aggiunge Emmanuel Labi. "La nostra rete italiana dovrebbe essere completata entro il 2017."

 

I professionisti di autobiz si trovano in città strategiche come Modena, Roma, Sora, Perugia, Brescia, Bergamo, Milano, Pesaro, Jesi, Brusnengo, Taranto, Ponte a Egola, Noventa Vicentina e Alpi di Villafranca.

 

autobiz SA esporta le proprie conoscenze da ormai cinque anni. Il suo ufficio in Spagna è stato fondato nel 2012, segnando il lancio di autobizMarket nella penisola iberica. La società ha messo in contatto acquirenti di auto qualificati con una rete di professionisti della vendita di auto spagnoli dalla seconda metà del 2015 attraverso il suo sito web autobiz-ocasion.es.

 

Questa crescita internazionale accelererà nel 2016. La piattaforma autobizMarket sarà operativa in Austria nella prima metà di quest'anno e in Svizzera nella seconda metà, dopo Belgio e Paesi Bassi nel 2014.